UN APPUNTAMENTO DA NON MANCARE

15 Novembre 2016
151 visualizzazioni

Siamo ormai vicini alla data del Referendum e, dopo esserci informati da buoni cittadini italiani, è ormai ora di prendere una decisione: votare sì o votare no.

Con questo mio breve intervento vorrei evitare di scendere nei dettagli della riforma, non è questo il mio obiettivo. Vorrei invece soffermarmi su un problema che da ormai troppi anni caratterizza il nostro paese: il rapporto tra giovani e politica. Noi in primis, come Giovani Democratici, abbiamo cercato di coinvolgere i giovani organizzando incontri informativi sui contenuti della riforma, ma non sempre sono stati raggiunti dei buoni risultati. Il clima che regna ora è quello della disinformazione: si è perso l’interesse verso quella che è la “cosa pubblica” e, cosa peggiore, si è assunto un atteggiamento apolitico. Tutto ciò che è istituzionale o politico è sinonimo di qualcosa di distante e di negativo. È qui che bisogna agire in futuro: fare capire ai giovani l’importanza della politica e la bellezza di avere un ruolo nelle questioni che riguardano noi sia in ambito locale che nazionale. Ignoranza significa essere passivi, significa dipendere da altri e non ragionare con la propria testa, significa non avere uno sguardo critico sulle cose. 

Quello del Referendum costituzionale è un appuntamento troppo importante per il futuro dell’Italia, soprattutto per noi giovani italiani di domani che vedremo per primi le conseguenze dell’esito del voto del 4 dicembre. Ricordiamo a tutti cosa significa essere cittadini e cerchiamo di far capire in questi ultimi giorni l’importanza di questo voto, soprattutto per i giovani come me che metteranno la loro “X” su una scheda elettorale per la prima volta “

 

Marco Montesi