POLITICHE A CONFRONTO – GIOVANI DEMOCRATICI PIEMONTE

23 Ottobre 2017
192 visualizzazioni

Siamo i Giovani Democratici della regione Piemonte,ragazze e ragazzi che si impegnano da anni sul loro territorio, cercando di essere sempre presenti nelle occasioni di importante carattere civico e storico e lottando per tenere alta l’attenzione su temi nuovi, poco seguiti dalla politica “adulta” o dimenticati all’interno della discussione politica locale.

Siamo in prima linea sulle questioni che più investono i giovani piemontesi, come il diritto allo studio e all’accesso a sostegni economici nelle università, ma non ci limitiamo a ciò: riteniamo infatti fondamentale far sentire la nostra voce e testimoniare il grande impegno e partecipazione alle campagne storiche del centro sinistra e più in generale della cittadinanza attiva.

Ecco che quindi partecipiamo sempre in grande numero alla fiaccolata annuale del 25 Aprile organizzata dall’Anpi, per portare avanti gli ideali della lotta di liberazione fino alle prossime generazioni, ed animiamo con bandiere, striscioni e musica ogni manifestazione del 1 Maggio, al fianco di chi marcia per il lavoro, quello che c’è, quello che manca e quello che è ancora solo un sogno di giovani studenti. Nonostante le intimidazioni di pochi e i tentativi di dissuasione, i Giovani del Piemonte sono sempre uniti e presenti dietro le sigle sindacali e le bandiere del partito.

In inverno non si va in vacanza e l’impegno non si affievolisce: è ormai un evento consolidato la giornata di sensibilizzazione alla lotta all’Aids e all’amore sicuro che ogni anno, il 1 Dicembre, ci vede distribuire gratuitamente preservativi e informazioni sulla prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, lungo via Garibaldi a Torino, centro dello shopping natalizio. In molti avevano visto questa come un’impresa goliardica, ma con gli anni essa si è mostrata a tutti come un ottimo strumento di comunicazione su un argomento che rischia di essere trascurato per leggerezza o pericoloso perbenismo.

Il sostegno alle lotte per maggiori diritti della comunità LGBTI piemontese è sempre stato pieno e deciso, e quindi da anni partecipiamo con un coloratissimo carro alla marcia del Pride diGiugno, nelle vesti di attivisti e anche in quelle di giovani amministratori. Negli anni di difficile rivendicazione di maggiori tutele per tutti i tipi di famiglia, chi poteva ha portato questo tema all’interno della propria amministrazione, promuovendo l’istituzione di registri per unioni civili o altre soluzioni temporanee nell’attesa di una risposta decisa dal legislatore.

Abbiamo lavorato negli anni a partire da problemi concreti, cercando di portare buone idee a conoscenza di chi poteva aiutare a trasformarle in realtà e addirittura in proposte di leggi. Entrando in contatto con la questione spinosa dei diritti d’autore nei concerti a scopo benefico, a partire da un ordine del giorno portato a conoscenza dell’On. Francesca Bonomo si è arrivati alla presentazione alla Camera dei Deputati della proposta di riforma complessiva della materia dei diritti d’autore, la prima proposta di legge targata “Gd Piemonte”.

Grande partecipazione poi è sempre stata dimostrata nella annuale Festa Provinciale dell’Unità di Torino, dove abbiamo ottenuto uno spazio autogestito, la Birreria, nella quale organizzare dibattiti e incontri su svariati temi, che stanno via via venendo sempre più frequentati e seguiti. La riuscita economica e tecnica della Birreria è fonte di grande orgoglio per noi, che prestiamo volontariamente e con entusiasmo tempo e capacità, mettendoci in gioco in un ambito spesso molto distante dalla nostra quotidianità. Essa permette soprattutto una grande crescita, sia personale che politica, grazie alle molte opportunità di scambi di idee ed alle relazioni che lì nascono.

È da queste interazioni che sono nate interessanti discussioni con altre realtà ed associazioni locali che ci hanno portato a lottare insieme su molti temi, come la legalizzazione delle droghe leggere nel progetto “Fuma Parei”, lo ius soli e l’integrazione dei lavoratori stranieri in Italia da tempo con la campagna “Ero straniero” e molti altri progetti insieme ai Radicali Italiani, Arci, Cgil e tutti i partiti espressione del centro sinistra in Italia.

 

Giovani Democratici Piemonte